QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Nuovo piano di Emergenza Sicurezza ed Evacuazione – ELENA DI SAVOIA – PIERO  CALAMANDREI

ESERCITAZIONE DIMOSTRATIVA TEORICA E PRATICA

DEI PERCORSI DA SEGUIRE IN CASO DI EVACUAZIONE

 

CALENDARIO DELLE PROCEDURE PER CLASSE

GIORNO

CLASSE

ORE

AREA DI RACCOLTA

Martedì 26 ottobre

4^  A

9,00

1

 

5^  E

09,50

1

 

5^  A

10,40

2

 

3^  B

11,30

2

 

 

 

 

Mercoledì 27 ottobre

4^  C

09,00

2

 

4^  D

09,50

2

 

1^ G 

11,30

1

 

2^  G

12,20

1

 

 

 

 

Giovedì 28 ottobre

3^  C

09,00

1

 

5^  G

10,00

1

 

5^  C

11,00

2

 

5^  D

12,00

2

 

 

 

 

Venerdì 29 ottobre

5^  F

09,00

3

 

3^  H

09,50

3

 

4^  B

11,30

2

 

4^  E

12,20

2

 

 

 

 

Mercoledì 3 novembre

5^  L

09,00

3

 

4^  L

09,50

2

 

3^  E

11,30

2

 

3^  D

12,20

2

 

 

 

 

Giovedì 4 novembre

3^  G

09,00

1

 

4^  G

09,50

1

 

4^  H

10,40

2

 

5^  H

11,30

2

 

3^   I

12,20

2

 

 

 

 

Venerdì 5 novembre

5^  I

09,00

3

 

4^  F

09,50

2

 

5^  B

10,40

2

 

3^  L

11,30

1

 

4^  I

12,20

1

 

 

 

 

Lunedì 8 novembre

3^  A

09,00

2

 

3^  F

09,50

2

 

1^  C

11,30

1

 

2^  C

12,20

1

 

 

 

 

 ---------

ESERCITAZIONE DIMOSTRATIVA TEORICA E PRATICA DEI PERCORSI DA SEGUIRE IN CASO DI EVACUAZIONE

CALENDARIO DELLE PROCEDURE PER CLASSE

SEDE SUCCURSALE

 

GIORNO

CLASSE

ORE

AREA DI RACCOLTA

Martedì 26 ottobre

2^  F

09:00-09:25

4

 

2^  D

2

 

1^  E

09:30-09:45

2

 

1^  F

1

 

2^  I

10:00-10:15

 

 

1^  D

 

 

 

 

 

 

GIORNO

CLASSE

ORE

AREA DI RACCOLTA

Mercoledì 27 ottobre

1^  A

10:00-10:15

2

 

2^  L

1

 

1^  I

10:20-10:35

2

 

2^  H

3

 

1^  L

12:00-12:15

3

 

1^  H

1

 

 

 

 

 

GIORNO

CLASSE

ORE

AREA DI RACCOLTA

Giovedì 28 ottobre

2^  A

12:25-12:40

1

 

1^  B

5

 

2^  B

12:45-13-00

2

 

2^  E

3

 

 

 

 

 

 

Martedì 26 ottobre

- Ore 9.10-9.25

2F (aula 19 punto raccolta 4 percorso int. 2) + 2D (aula 8 punto raccolta 2 percorso emergenza)

- Ore 9.30-9.45

1E (a. 18 r. 4 p. int. 2) + 1F (15 r. 1 p. int. 1)

- Ore 10-10.15

2i (a. 10 r. 3 p. emerg.) + 1D (a. 21 r. 2 p. int. 1)

 

Mercoledì 27 ottobre

- Ore 10-10.15

1A (aula 9 p. raccolta 2 perc. emerg.) + 2L (aula 22 p. raccolta 1 perc. int. 1)

- Ore 10.20-10.35

1i (20 r. 2 perc. int. 1) + 2H (16 r. 3 perc. emerg.)

- Ore 12.00-12.15

1L (17 r. 3  perc. emerg.) + 1H (13 r. 1 perc. int. 1)

 

Giovedì 28 ottobre

- Ore 12.25-12.40

2A (aula 14 p. raccolta 1 perc. int. 1) + 1B (aula 11 p. raccolta 5 perc. int. 2)

 - Ore 12.45-13.00

2B (12 r. 5 perc. int. 2) + 2E (23 r. 3 perc. emerg.)

---------------------

PUNTI DI RACCOLTA sede centrale

N° 1 - PALESTRA SCOPERTA

N° 2 - CORTILE ANTISTANTE L’ENTRATA

N° 3 - CORTILE LATERALE ACCESSIBILE DALLA SCALA D’EMERGENZA

Cos'è il piano di emergenza ed evacuazione (PEE)

-----------------------------------------------------------------------

 

Piano di evacuazione 2019 – Liceo Scientifico e Linguistico – Linguaglossa Piano di evacuazione 2019 – Liceo Scientifico e Linguistico – LinguaglossaPiano di evacuazione 2019 – Liceo Scientifico e Linguistico – LinguaglossaPiano di evacuazione 2019 – Liceo Scientifico e Linguistico – Linguaglossa

NOTE ESPLICATIVE SULLE PROCEDURE DI EVACUAZIONE

 

(Annotare sul registro di classe l’avvenuta lettura delle presenti note)

 

DIRAMAZIONE DELL'ALLARME

Al verificarsi di una situazione di pericolo, a seguito di evento con lenta evoluzione, il Responsabile dell'ordine di evacuazione e coordinamento, valuterà l'opportunità di diramare l'ordine di evacuazione.

In caso di situazione di grave pericolo, repentino ed immediato, sarà il personale, che per primo viene a conoscenza dell'evento, a diramare l'allarme.

Il segnale di preallarme sarà diffuso a mezzo segnale sonoro, ripetuto ad intermittenza per almeno due minuti, in modo che sia inequivocabilmente riconosciuto come segnale di allarme.

Il segnale di allarme sarà diffuso a mezzo suono di segnale sonoro continuo; esso indica l'avvio delle operazioni di evacuazione.

 

PROCEDURE DI COMPORTAMENTO IN CASO DI EVACUAZIONE

Comportamento in fase di preallarme (condotta da tenere in aula quando si sente l'allarme sonoro intermittente):

  • Non farsi prendere dal panico;
  • Interrompere immediatamente ogni attività;
  • Lasciare i propri oggetti personali (libri, cartelle, etc.);
  • Raccogliere solo lo stretto necessario alle proprie esigenze (occhiali, etc.);
  • Chiudere le finestre dell'aula;
  • Prepararsi a lasciare ordinatamente e con calma l'aula;
  • Non intralciare le operazioni preliminari di esodo o antincendio;
  • Attenersi alle istruzioni del docente, dell'apri-fila e del chiudi-fila.

 

Comportamento in fase di allarme (condotta da tenere in aula quando si sente l’allarme sonoro continuo):

  • Disporsi in fila, mantenendo la calma;
  • Rimanere collegati con i compagni, seguendo in modo ordinato il compagno di classe che precede;
  • Camminare in modo sollecito verso il luogo di raduno, seguendo le frecce del colore che contraddistingue l'aula;
  • Non correre, non spingere i compagni e non gridare;
  • Portarsi al centro del corridoio e scendere le scale dietro il compagno apri-fila con passo regolare
  • Mantenere l'ordine e l'unità della classe durante e dopo l'esodo;
  • Una volta all'esterno raggiungere il punto di raccolta indicato nella planimetria e collaborare con l'insegnante per controllare la presenza dei compagni prima e dopo l'evacuazione

Comportamento degli studenti nominati “apri-fila” e “chiudi-fila”

All’ordine di evacuazione dell’edificio:

  • Mantengono la calma, seguono le procedure stabilite e le istruzioni del docente.
  • Gli Apri-fila devono seguire il docente nella via di fuga stabilita, guidando i compagni alla propria area di raccolta.
  • I Chiudi-fila hanno il compito di verificare da ultimi la completa assenza di compagni nella classe evacuata e di chiudere la porta (una porta chiusa è segnale di classe vuota).

 

N.B.: PER OGNI CLASSE DEVONO ESSERE NOMINATI 2 STUDENTI APRI-FILA E 2 STUDENTI CHIUDI-FILA. LA NOMINA DEVE ESSERE ANNOTATA SUL REGISTRO DI CLASSE.

È necessario inoltre che vengano individuati in ogni classe Studenti per il Soccorso che hanno il compito di aiutare i disabili o persone ferite durante tutte le fasi dell'evacuazione.

Fine emergenza

Sarà di competenza del Coordinatore delle Emergenze segnalare, dopo opportune valutazioni, la fine dell'emergenza, che verrà comunicata dagli ASPP; in tal caso, comunque, due suoni prolungati  indicheranno l’inizio della fase di  rientro di allievi e personale che seguiranno, salvo diverse indicazioni, lo stesso percorso di esodo.

N.B.: nel caso che l’emergenza si protragga il Coordinatore delle emergenze potrà disporre, su segnalazione dei soccorritori esterni intervenuti (VVFF, Carabinieri, Polizia, ASL) il rientro a casa.  

 

 

 

IN PRIMO PIANO

URP

LICEO SCIENTIFICO STATALE "GIUSEPPE MERCALLI"
Via Andrea d’Isernia, 34 – 80122 NAPOLI
Tel: 081682187
Fax: 081662034
PEO: naps05000g@istruzione.it
PEC:naps05000g@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. naps05000g
Cod. Fisc. 80018660631
Fatt. Elett. UFSS10

Succursale: Vico S.Maria la Neve Tel: 08119575745

fax: 08119575746

succursalemercalli@liceomercalli.it